CERCA  

La Storia

 \ IL GRUPPO \ La Storia \ versione italiana

Le origini

Le origini della Vianini risalgono al 1890 con il primo stabilimento industriale per la produzione di manufatti in cemento. Il 24 febbraio 1908 viene costituita la "Società Anonima per l'esercizio degli stabilimenti G. Vianini & C. per lavori in cemento e affini". Nel 1953 la ragione sociale diventa "Vianini Spa". Nel 1980 le attività della Vianini Spa vengono scorporate per singoli aggregati produttivi ed attribuite a quattro società autonome: Vianini Lavori Spa, Vianini Industria Spa, Vianini Edilizia Spa e Vianini Ingegneria Spa. L'attuale società Vianini Lavori SpA è costituita il 24.07.1980 con il conferimento del ramo d'azienda da parte di Vianini S.p.A. (oggi Caltagirone S.p.A.).


Dal '20 al ‘50

La Vianini inizia la sua attività dedicandosi alla costruzione di manufatti in cemento per poi specializzarsi nella costruzione di tubi in cemento armato precompresso con un proprio sistema brevettato "VIANINI" che verrà applicato con grande successo sia in Italia che all'Estero.

I primi brevetti risalgono al 1909, epoca in cui inizia un intenso sfruttamento delle soluzioni tecniche da parte di numerose società licenziatarie sparse in tutta Europa. Sul finire degli anni '20 la Vianini mette a punto una nuova tecnica di precompressione nella fabbricazione di tubi in calcestruzzo ed il relativo brevetto viene immediatamente impiegato per realizzazioni estremamente impegnative quali l'Acquedotto Industriale del Neto per conto della Montecatini e quello per conto della ANIC per l'adduzione di acqua marina alla raffineria di Bari.

Tra le altre importanti commesse figura la fornitura all' Acquedotto Pugliese, considerato la più imponente opera di distribuzione idrica mai realizzata con oltre 250 km di tubi in varie diramazioni. Oltre alle condotte sono stati realizzati anche gli impianti di potabilizzazione e tutte le opere di ingegneria civile ed industriale connesse al grande progetto.


Dal '50 all'80

Negli anni le attività del Gruppo Vianini sono andate sempre più estendendosi. Negli stabilimenti ai manufatti in cemento e calcestruzzo si affiancano anche altri prodotti come canalette per irrigazione, traverse ferroviarie in cemento armato precompresso, pali in cemento armato centrifugato per linee aeree, pali per fondazioni e travi in cemento armato precompresso. L'attività delle traversine ferroviarie ha inizio negli anni '60 a seguito di una selezione indetta dalle Ferrovie dello Stato per la scelta di un proprio tipo di traversa in calcestruzzo; l'impiego delle traverse VIANINI da parte delle FF.SS. ha inizio sulla linea ferroviaria Milano-Domodossola.

Come Impresa Generale di Costruzioni la Vianini svolge la propria attività in Europa, Asia, Africa e America, realizzando oltre 2000 km di strade, 250 km di gallerie, 12 dighe, 3000 km di acquedotti e condotte irrigue, 250 milioni di metri cubi di dragaggio, 10 km di banchine, 400 km di ferrovie e metropolitane, 130 tra ponti e viadotti e 6 aeroporti.

Tra gli anni '50 e ‘80 vengono realizzati numerosi tratti dell'autostrada italiana, altre opere stradali in Libia, Costa d'Avorio, opere idrauliche in Argentina e in California. In Tunisia la Vianini realizza importanti opere edili come il grande villaggio turistico di Jerba, il Palazzo dei Congressi, la Banca Centrale e l'International Hotel. Nelle opere ferroviarie va menzionata la nuova linea direttissima Roma - Firenze, per complessivi 22 km di linea ferroviaria con circa 13 km di galleria e due attraversamenti del fiume Arno. In Tailandia la Vianini realizzata la diga e la centrale idroelettrica di Sirikit e la diga Srinagarind sul fiume Quai Yai.

Ad Hong Kong la Vianini esegue una delle più belle ed ardite realizzazioni nel nostro tempo che ha risolto i gravi problemi di approvvigionamento idrico della grande città orientale, per la quale ha ottenuto il premio internazionale INGERSOLL-RAND. Si tratta della costruzione di un bacino ottenuto mediante la chiusura e lo svuotamento del braccio di mare compreso nello stretto di Kwun Mun tra la terra ferma e l'isola di High Island , attraverso l'elevazione di due enormi dighe in terra e roccia che hanno separato il mare dall'acqua dolce.


Dall'80 al 2000

Nel 1984 la Vianini Lavori SpA è acquisita dal gruppo Caltagirone e nel 1986 la società si quota alla Borsa Italiana.
Tra le opere realizzate in questi anni sono comprese realizzazioni di notevole interesse tecnico ed economico quali la diga ed il relativo impianto idroelettrico EL GUAVIO in Colombia, una delle dighe più alte nel mondo con i suoi 250 metri, l'autostrada a tre corsie Sha-Tin Tai-Po presso Hong Kong, ottenuta su rilevato nel mare, la ferrovia metropolitana Roma-Pantano, la variante della linea ferroviaria Ancona Bari tratto Ortona-Casalbordino, due tratte della ferrovia ad Alta Velocità Roma - Napoli per complessivi 40 km, complete di importanti opere quali ponti, viadotti, gallerie e opere stradali collaterali.

La Vianini realizza opere di grande prestigio anche nel settore edile, tra le quali si segnalano: il complesso edile di Tsui Lam ad Hong Kong che si articola in 2 blocchi a tridente da 35 piani e 2 blocchi da 22 piani, oltre ai fabbricati commerciali, scuole, mense e parco macchine; il nuovo Centro Direzionale di Napoli, costituito da 8 fabbricati a torre da 24 piani ciascuno per una superficie coperta di circa 20.000 mq; la costruzione di alcuni fabbricati della II Università di Roma "Tor Vergata" per ospitare le facoltà di Medicina con annesso Policlinico, Economia e Commercio, Ingegneria e Lettere, per un volume totale di circa 2.000.000 mc.


Dal 2000 ad oggi

Nuove forme contrattuali si affacciano nel settore delle grandi opere infrastrutturali: il "general contracting" ed il " project financing", che affidano all'impresa, oltre alle attività di progettazione e costruzione, anche il finanziamento (totale o parziale) e la gestione dell'opera.

Il Gruppo Vianini Lavori inizia ad operare sue due fronti principali: quello tradizionale delle opere pubbliche e quello delle partecipazioni strategiche.

In questo contesto nel 2000 la Vianini Lavori acquisisce, attraverso Eurostazioni Spa, la partecipazione in Grandi Stazioni Spa, alla quale è affidata la ristrutturazione e la gestione delle attività non ferroviarie di sedici grandi stazioni, di cui tredici in Italia e tre nella Repubblica Ceca.

Sempre nel campo delle attività di gestione e prestazione di servizi va inquadrata la partecipazione in Acqua Campania Spa, che gestisce le reti idriche nella regione Campania.

Nel 2002 il Gruppo si aggiudica la gara per i lavori di progettazione e costruzione del nuovo polo fieristico di Milano Rho-Pero, in raggruppamento con altre primarie imprese con il modello contrattuale del "General Contractor", che riunisce le attività di progettazione, direzione ed esecuzione dei lavori e consente di avere tempi più brevi, costi e qualità di costruzione certi. La Fiera di Milano è la più grande opera di ingegneria civile attualmente realizzata in Europa: si estende su una superficie di 120 ettari per un investimento da parte della "Fondazione Fiera di Milano" che supera i 750 milioni di euro.

In questi anni il Gruppo Vianini Lavori è particolarmente attivo nella ricerca di nuove opportunità operative partecipando a numerose iniziative finalizzate all'acquisizione di nuovi lavori; nel corso del 2003 tale attività porta alla realizzazione di uno dei Lotti relativi all'ampliamento a tre corsie del Raccordo Anulare di Roma, per un valore di circa 65 milioni di Euro.
Nel 2006 Vianini Lavori, in associazione con altre imprese nazionali, si aggiudica, come general contractor, la progettazione e la realizzazione della linea C della Metropolitana di Roma, per un valore complessivo di 2,18 miliardi di Euro; la quota di partecipazione di Vianini Lavori nell'iniziativa è del 34,5%, pari ad oltre 750 milioni di Euro.
Sempre nel 2006 sono affidati all'ATI con Vianini Lavori in qualità di mandataria, i lavori di costruzione del nuovo complesso sportivo presso la Seconda Università di Roma - Tor Vergata, destinato ad ospitare i Campionati del Mondo di Nuoto del 2009. Il contratto ha un valore di circa 200 milioni di Euro, di cui circa 50 milioni di competenza di Vianini Lavori.
Ad agosto 2006 Vianini Lavori si aggiudica la gara per i lavori di adeguamento di due lotti per il tratto autostradale appenninico Sasso Marconi - Barberino di Mugello, in associazione con altre imprese, per un valore complessivo di 361 milioni di Euro, di cui circa 195 milioni di Euro di pertinenza di Vianini Lavori.

Nel mese di ottobre 2006 la Vianini Lavori è stata designata quale promotore per la progettazione, realizzazione e gestione delle opere di derivazione per l'utilizzazione delle acque invasate della diga di Arcichiaro sul torrente Quirino nella regione Molise, opera del valore di circa 25 milioni di Euro.

Nel 2010 è stato approvato dal CIPE l'intero finanziamento della tratta "S. Giovannni - Colosseo" della Linea C della Metropolitana di Roma, la cui ultimazione è prevista nel 2010. Tra le altre opere comprese nel portafoglio lavori figurano: il Passante Ferroviario di Torino, due tratte della metropolitana di Napoli ed attività nel settore dell'edilizia residenziale. Il portafoglio lavori attualmente ha un valore di circa 950 milioni di euro.

Nel novembre 2011 la Vianini Lavori ha perfezionato l’acquisto del 24,98% della Autostrada Tirrenica Spa (SAT) da Autostrade SpA, per un controvalore di circa 24,5 milioni di euro. La società SAT svolge la propria attività nella progettazione, costruzione e gestione dell’Autostrada in concessione tra Livorno e Civitavecchia.